Lifting Braccia e Cosce

Cos’è il Lifting delle Braccia e delle Cosce?

Questo intervento permette di rimettere in tensione i tessuti molli del braccio o della coscia, asportando la pelle ed il grasso in eccesso.

Spesso viene eseguito in abbinamento ad una liposcultura.

L’Intervento

Per le braccia, qualche volta è possibile limitare la riduzione cutaneo-adiposa alla zona ascellare, ma assai più frequentemente è necessario estenderla sino al gomito, con una cicatrice meno nascosta.

Per le cosce interne, la cicatrice rimane nascosta nella piega inguinale.

Bisogna essere consapevoli che tale operazione non può restituire la compattezza e l’elasticità che i tessuti hanno di solito nella giovinezza.

Una prima visita di consulto con il chirurgo chiarirà meglio i possibili rischi legati a questo tipo di intervento

  • PREPARAZIONE PRE-OPERATORIA

    Prima dell’operazione la paziente deve leggere e firmare un consenso informato all’intervento che viene controfirmato dal chirurgo, dove sono descritte tutte le notizie che riguardano l’intervento: modalità, tecnica utilizzata, anestesia, convalescenza, rischi e possibili complicanze.

     

  •  DECORSO POST-OPERATORIO
    Dopo l’intervento è normale che l’area trattata si gonfi, ma la maggior parte di questo edema si risolve in maniera spontanea in poco tempo. Nella zona trattata talvolta compaiono anche ecchimosi (lividi), che si riassorbono generalmente in poche settimane; finché sono presenti è opportuno non sottoporre l’area interessata ad ultravioletti (niente sole o lampade), per non correre il rischio che si fissino nella pelle per un tempo molto lungo. Per evitare che le cicatrici tendano ad allargarsi o ad ispessirsi conviene ridurre al minimo la tensione applicata sui bordi delle ferite limitando i movimenti della zona interessata. Nel caso di intervento alle cosce, per una/due settimane è necessario indossare una guaina elastica, che con la sua azione compressiva contrasta la raccolta di liquidi e aiuta i tegumenti a riposizionarsi.
  •  POSSIBILI COMPLICANZE
    Nel caso di lifting alle braccia, generalmente la cicatrice lasciata percorre il braccio dall’ascella al gomito, mentre più di rado è limitata all’ascella. Di solito è di buona qualità, ma a volte, a causa di una particolare reattività individuale, può aumentare di consistenza e di spessore (cicatrici ipertrofiche o cheloidee) e/o allargarsi; in questi casi può essere necessario effettuare infiltrazioni con antinfiammatori specifici e applicare particolari cerotti. In casi estremi occorre un ritocco chirurgico. In generale se l’intervento è eseguito correttamente solo in rari casi si possono presentare delle complicazioni, che sono sovrapponibili a quelle possibili dopo ogni intervento chirurgico: ematomi (raccolte di sangue), sieromi (raccolte di liquidi organici), infezioni, alterazioni della sensibilità, ritardo nella guarigione delle ferite, ecc..
1000

Pazienti Soddisfatti

15

Congressi

25

Anni Di Esperienza

I Dottori

Dott. Giovanni Botti

Direttore

Dott. Chiara Botti

Chirurgo Plastico

Dott. Antonio Cella

Chirurgo Plastico

Altri Interventi della Silhouette

Vai alla barra degli strumenti