Cos’è la Liposcultura?

La liposcultura, o liposuzione, è un intervento chirurgico che consente di rimuovere, senza causare cicatrici cutanee evidenti, gli eccessi di tessuto adiposo localizzati in alcune aree del corpo (addome, anche, natiche, cosce, ginocchia, mento, guance e collo).

L’Intervento

La liposuzione viene effettuata in anestesia locale con sedazione o in anestesia generale.
L’intervento consiste fondamentalmente nella rimozione del tessuto adiposo in eccesso: ciò si ottiene mediante l’azione di una cannula collegata ad un apparecchio aspirante; la cannula viene introdotta nel grasso situato sotto la pelle attraverso piccole incisioni (2-3 mm) praticata in prossimità dell’area da correggere; quindi viene spinta attraverso il grasso fino a raggiungere la zona interessata.
Con opportuni movimenti della stessa cannula, il grasso in eccesso viene frantumato e contemporaneamente aspirato. Insieme al grasso si perde anche una quantità variabile di fluidi ed è quindi importante, specie per le liposuzioni più estese, che tali fluidi vengano reintegrati per via endovenosa durante e/o dopo l’intervento.
Durante l’aspirazione, insieme alla frantumazione del grasso, si verifica anche la rottura di un certo numero di vasi sanguigni che lasciano diffondere nei tessuti circostanti una certa quantità di sangue: pertanto dopo l’intervento si possono notare delle ecchimosi, che comunque si riassorbiranno nel giro di 15 giorni circa.
Il tempo richiesto per effettuare la liposuzione può variare considerevolmente, da mezz’ora fino a 3-4 ore, a secondo della zona da trattare, della quantità di grasso rimossa, del tipo di anestesia e della tecnica usata.

Una prima visita di consulto con il chirurgo chiarirà meglio i possibili rischi legati a questo tipo di intervento

  • PREPARAZIONE PRE-OPERATORIA

    Prima dell’operazione la paziente deve leggere e firmare un consenso informato all’intervento che viene controfirmato dal chirurgo, dove sono descritte tutte le notizie che riguardano l’intervento: modalità, tecnica utilizzata, anestesia, convalescenza, rischi e possibili complicanze.

  •  DECORSO POST-OPERATORIO
    La paziente deve stare a riposo fino al giorno successivo all’intervento, allorché potrà iniziare progressivamente a svolgere attività leggere. È normale una piccola perdita di siero attraverso le incisioni cutanee.
    È anche normale un indolenzimento diffuso, bruciore, gonfiore, e perdita di sensibilità per diversi giorni dopo l’intervento. Talora, la perdita di sensibilità persiste anche per diverse settimane.
    La paziente dovrà indossare in maniera continuativa una guaina compressiva per circa un paio di settimane. Dopo circa 15 giorni dall’intervento, la paziente potrà effettuare massaggi linfodrenanti sull’area operata al fine di eliminare eventuali lievi irregolarità dell’area trattata, che potrebbero formarsi man mano che il processo cicatriziale procede. Le piccole cicatrici, conseguenza di questo intervento, pur essendo permanenti, si rendono meno evidenti con il tempo, divenendo quasi invisibili.
    Bisognerà aspettare qualche settimana prima di apprezzare il risultato definitivo.
    L’attività lavorativa può essere ripresa entro una settimana dall’intervento. Le attività sportive leggere potranno essere riprese dopo 3 settimane mentre per gli sport più intensi (ad esempio sci, tennis, calcio, basket) sarà preferibile attendere per lo meno 4 settimane.
1000

Pazienti Soddisfatti

15

Congressi

25

Anni Di Esperienza

I Dottori

Dott. Giovanni Botti

Direttore

Dott. Chiara Botti

Chirurgo Plastico

Dott. Antonio Cella

Chirurgo Plastico

Altri Interventi della Silhouette

Vai alla barra degli strumenti